Excite

Cameretta: trasformabile è meglio

Parola d'ordine trasformabilità: è questo il concetto cardine che normalmente si sceglie di tenere a mente al momento di valutare l'arredo più adatto per la cameretta dei più piccoli. L'esigenza di salvare quanto più spazio possibile, vista anche la tendenza degli spazi dei bimbi a trasformarsi in veri e propri campi di battaglia, si combina qui con quella di prevedere la riorganizzazione degli elementi d'arredo in linea con il loro sviluppo evolutivo.

A livello estetico a predominare sono generalmente i colori tenui o, in alternativa, gli spazi iper-colorati, spesso ispirati ad ambientazioni fantastiche come safari o vascelli pirata, anche con identità coordinate che vanno dal letto agli accessori più decorativi. La necessità di riutilizzare gli elementi d'arredo trova invece molte strade, non ultima quella di riutilizzare la stessa culla, specie se di design, a mo' di inusuale contenitore.

Il lettino risultato col tempo troppo corto si presta invece a fungere da divanetto nel caso di modelli specificamente predisposti allo scopo, mentre per i sonni dei più grandi sono possibili svariate soluzioni, verticali o orizzontali, fisse o dotate di ruote, oppure integrate a composizioni a ponte o parete, anche qui eventualmente scorrevoli, che permettono di meglio organizzare gli spazi circostanti.

Il letto può essere integrato a una boiserie completa di mensole, scaffali e scrittoio, mentre quest'ultimo si presenta spesso anche nella variante a scomparsa. Risparmiare spazio è sempre possibile mentre al contrario non è permessa alcuna concessione sul fronte sicurezza: al di là della scelta estetica e progettuale va sempre verificata con cura la sostenibilità dei materiali impiegati, ponendo particolare attenzione al rispetto delle normative europee sul fronte dell'impiego di vernici atossiche per le laccature, nonché di truciolari a bassa emissione di formaldeide.

(foto © Clei)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017