Excite

Un privèe in soggiorno

Piccoli spazi privati in una casa affollata. A volte l'area living può trasformarsi in un via-vai di ospiti un po' chiassosi, oppure più attività svolte in contemporanea possono rendere difficile trovare la giusta concentrazione, o solo quel pizzizo di privacy in più. Con un po' di inventiva si possono ricavare anche all'interno degli ambienti meno estesi delle piccole oasi riparate dagli sguardi altrui, guadagnandone oltretutto in termini di estetica.

Per chi sente la necessità di isolarsi momentaneamente al computer, in una postazione di lavoro interpretata in versione informale, un'efficace soluzione è quella indicata dal duo italo-danese GamFratesi, autore del tavolo Rewrite. Concepito sulla falsariga di un'alcova, grazie ad un guscio capace di ricreare un ambiente individuale isolato dai rumori esterni, il progetto è stato messo in produzione dal brand francese Ligne Roset e si è messo in mostra alla fiera parigina Maison&Objet.

Se la necessità è quella di dividere l'ambiente in più sezioni, il soggiorno ad esempio ma anche una parte della camera se particolarmente spaziosa, la scelta potrebbe invece ricadere su un separè. Un esempio particolarmente accattivante lo fornisce Pavo, realizzato dal duo composto da Boaz Cohen e Sayaka Yamamotom, noto come BCXSY. Ispirato all'arte giapponese, è un mega-ventaglio dotato di piedistallo in legno e decorato con grafica essenziale, realizzato in serie limitata composta di sei colori, tra cui un bel turchese.

Per chi vorrebbe solo metaforicamente nascondersi agli sguardi, quasi tuffandosi a capofitto in uno spazio segreto, la suggestione perfetta la regala invece la creazione Succession dello scandinavo Fredrik Färg: un'irresistibile seduta formata da più sgabelli, modellati con l'uso di corde e rivestiti in pelle scura, che restituisce con potenza l'immagine di uno scontro tra animali selvatici.

(foto © GamFratesi)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017