Excite

Tendenze arredo: quando la seduta è modulare

Non semplici sedute ma base di partenza per soddisfare mille esigenze, come ad esempio quella di allestire un letto per un ospite inatteso, e capaci di sdoppiarsi all'occorrenza come vere e proprie cellule o di risultare giocose come puzzle. Le sedute modulari associano funzionalità e design in un continuo gioco multiforme dove la noia è bandita in partenza.

Tra le proposte più recenti una delle più interessanti è sicuramente il progetto Gig firmato da Davide Tonizzo, designer con base a Toronto noto in precedenza anche per il sistema modulare Molecules, formato di elementi seriali in grado di incastrarsi con il massimo della versatilità grazie all'alternarsi di superfici concave e convesse.

Una struttura geometrica in legno e una serie di morbidi cuscini di forma quadrata: tanto basta ora al designer per creare una seduta multiforme capace di volta in volta di prendere le sembianze di una poltrona, di una chaise longue o di un letto per gli ospiti, oppure di sdoppiarsi in due pouf distinti o nella combinata poltrona più pouf ottomano. Gig vedrà il debutto al prossimo Interior Design Show di Toronto.

Non implica ma suggerisce la possibilità di ripensare la composizione la sedia progettata da Medio Design di Barcellona, ricavata dall'assemblaggio di parti in legno modellate con il laser e successivamente incastrate, e prodotto di un processo di lavorazione ad alta efficienza pensato per ridurre al minimo i materiali di scarto. L'effetto finale della chaise longue, battezzata Elephant e commercializzata in due diverse varietà di legno, è proprio quello di un elegante puzzle.

(foto © designd)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017