Excite

Il biocamino chic

Il fuoco diventa complemento d'arredo capace di ispirare anche gli ambienti più sofisticati con i biocaminetti di design che uniscono al'intento ecologista il lusso di una creazione di sicuro fascino. Con prezzi molto variabili e spesso anche piuttosto impegnativi per chi punta all'alto di gamma, è possibile regalare alla propria abitazione la suggestione esclusiva di un hotel stellato interpretando il concetto di caminetto in chiave di vero e proprio oggetto d'arte dalle dotazioni tecnologicamente evolute.

Alimentati da bioetanolo di origine vegetale senza fumo e il vincolo della canna fumaria, i biocamini privilegiano un look contemporaneo valorizzando materiali come vetro, acciaio e alluminio e la collocazione a parete o autoportante, in versione chiusa o aperta. Tra i numerosi vantaggi, anche la portabilità da un ambiente all'altro e la possibilità di inserirsi in spazi ridotti, inadatti a supportare un camminetto di tipo tradizionale, e la praticità del controllo remoto.

Frequente la contaminazione con altri complementi d'arredo per rendere lo spazio domestico un ambiente sempre più integrato e multifunzionale. È il caso delle collezioni commercializzate dal brand Horus di Fontana Farni, dove il focolare diventa parte di sistemi ibridi integrati con tavoli e librerie. Progettato su design di Paolo Grasselli, Tetris è un biocamino-tavolino a piani sfalsati che si presta ad essere ruotato e riposizionato secondo le necessità del living, con il focolare posizionato al centro e protetto dal vetro. È firmato da Giuseppe Viganò il design di Libera, combinazione di più moduli componibili che fungono da libreria, portaoggetti e alloggio per il bruciatore, con la possibilità di predisporre ripiani e mensole secondo le proprie preferenze.

(foto © Planika)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017