Excite

Caminetti, costi e pro-contro

Caminetti sì, caminetti no. C’è chi li considera scomodi, difficili nella manutenzione, nella pulizia; c’è chi li considera, di contro, molto più efficienti dei vari termosifoni, termoconvettori e stufe. La verità sta in una serie di condizioni che bisogna verificare caso per caso, senza fare generalizzazioni.

Intanto, verrebbe da chiedersi quanto costa mediamente un caminetto. Le tipologie e le dimensioni possono variare molto, e sulla loro base variare molto il prezzo. Ad esempio, se il caminetto ha una base in marmo pregiato costerà molto di più rispetto ad un caminetto con la base in plastica. I moderni caminetti di design hanno un costo elevato, inoltre, non solo per la qualità dei materiali ma anche per l’estetica che propongono.

In linea generale, i prezzi possono essere così definiti: per un caminetto classico o moderno, da interni, il costo parte dagli 800 euro per variare sensibilmente secondo i materiali usati. Quelli da design, disegnati appositamente per ambienti particolari, vanno dai 2 mila euro in su. Molto carini e alla moda sono i caminetti bifacciali- vengono “incastonati” in un muro divisorio o in un grande mobile, per godere in due stanze del fuoco- che costano circa 1500 euro.

I caminetti prefabbricati sono tra i più convenienti. In genere vengono prodotti in ghisa e consentono un buon risparmio. Mediamente partono dai 300-400 euro. In genere le ditte mandano dei preventivi personalizzati, secondo appunto i materiali che si desiderano, cercando di “limare” il costo qua e la.

foto © michelessi.it

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017