Excite

Caminetti, ecco le principali tipologie

I caminetti non sono più un oggetto difficile da trovare nelle case; non c’è più bisogno di una casa rustica o di alta montagna per vederli. Questo perchè le aziende produttrici hanno fatto in modo di venire incontro alle esigenze dei consumatori, mantenendo la bellezza originaria dei caminetti, e, chiaramente, la loro funzionalità principale, cioè quella di creare calore e riscaldare gli ambienti.

Le due principali tipologie di caminetti sono quelli a focolare aperto o chiuso. Quelli a focolare aperto- lo dice lo stesso termine- non hanno alcuna protezione al fuoco, quindi, per evitare schizzi bisogna riparare il caminetto con un paratizzoni. Quelli, invece, a focolare chiuso- di ultima generazione. Hanno una porta apposita per separare la casa dalla zona brace.

Molto belli sono i caminetti di ultimissima generazione: abbiamo i bifacciali, che hanno due porte e spesso si trovano incastonati in mura divisorie o in librerie particolarmente ampie. Consentono di godere del fuoco da ambo i lati e sono molto alla moda.

I termocamini sono, invece, stati studiati non tanto per l’estetica ma per la funzionalità energetica. Essi permettono di convogliare l’energia termica prodotta dal focolare per andare ad alimentare termosifoni ed altri impianti della casa. In pratica con un solo focolare, si riescono a scaldare autonomamente tantissimi altri ambienti della casa, e, risparmiando voi, sarete riusciti a donare un bel risparmio anche all’ambiente!

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017