Excite

Come montare il rubinetto del lavello

Uno dei tipi di attività del fai da te che spaventa maggiormente è quello relativo all'idraulica. Ma quello che crea maggiori apprensioni riguarda il come montare il rubinetto del lavello. A livello operativo, se ci si dota della giusta attrezzatura, e si preparano in modo accurato tutti gli attacchi dell'esatta misura, facendo uso di guarnizioni e un pò di pazienza, il risultato finale può sorprendere.

La preparazione e il montaggio

Prima di passare a vedere come montare il rubinetto del lavello in modo pratico, facciamo un elenco degli attrezzi e materiali da tenere a portata di mano:

  • un pappagallo classico;
  • una pinza a pappagallo, o se non la si dovesse trovare una chiave inglese con rondellina per poterla regolare;
  • un po di fili di canapa;
  • un rotolo di teflon;
  • chiavi inglesi di diverse misure;
  • cacciaviti di diverse misure;
  • flessibili da idraulica (la misura va presa in funzione della lunghezza che devono ricoprire tra gli attacchi del rubinetto) e quelli al muro;
  • un pò di guarnizioni di differenti misure;
  • eventualmente raccordi "maschio- maschio", oppure "femmina con femmina" per poter utilizzare i precedenti attacchi (quelli al muro) se sono in ottimo stato;
  • eventualmente un tubo del sifone estensibile, se ci dovessero essere problemi di spazio con le cannette del rubinetto scelto.

La scelta del rubinetto

La scelta del rubinetto, se si ha intenzione di procedere con il fai da te, dovrebbe tener presente, oltre ai canoni estetici, anche la semplicità di montaggio. Se è possibile è sconsigliato acquistare i rubinetti dotati del pomellino per l'apertura del tappo del lavandino in modo meccanico. Infatti in alternativa, e spendendo al massimo una ventina di euro a parte, si possono acquistare i tappi a "pressione", che hanno ottime guarnizioni, sono costituiti da un corpo unico, e con una semplice pressione vengono chiusi o aperti.

Montaggio rubinetto

  1. Per prima cosa bisogna assemblare le varie parti del rubinetto, che sarà venduto dotato delle basi di attacco e guarnizione (fatti a mezza luna), e delle canne per gli attacchi ai tubi dell'acqua (non c'è differenza se è un miscelatore monocomando, o se ci sono le manopole separate, il sistema di montaggio è lo stesso). Si può decidere di sostituire le cannette in dotazione rigide, con i flessibili della giusta dimensione, perché più semplici da montare (basterà attaccarli agli attacchi nel muro saltando in sostanza un passaggio);
  2. nella fase di assemblaggio dei tubi al rubinetto, sia se si usano i raccordi, che se l'attacco ai tubi avviene direttamente, bisogna mettere un sottile strato di teflon nella parte filettata, e per stringere bene i dadi, si possono usare due chiavi inglesi, da usare in direzioni opposte (per aumentare la forza di chiusura);
  3. terminata questa fase, bisogna fissare il rubinetto: fatti passare i tubi nel foro del lavandino, bisogna fissare le due mezze lune. La guarnizione va messa tra il rubinetto e la mezza luna in metallo, che va quindi fissata con i bulloni dati in dotazione. Una volta che il rubinetto è stato fissato bene si deve passare alla fase conclusiva;
  4. per attaccare i flessibili al muro, potrebbe essere necessario usare dei raccordi, ma è sempre importante usare teflon e canapa: i fili di canapa vanno posizionati nella parte che si trova tra la fine della filettatura e il dado, mentre il teflon va arrotolato sulla parte delle filettatura per almeno tre quarti della sua superficie. Una volta messi canapa e teflon, bisogna stringere i raccordi, e per fare maggiore presa bisogna usare sia il pappagallo tradizionale che quello a pinza, facendo movimenti in direzioni opposte. Questa procedura va riprodotta per ogni attacco, adattatore o riduttore da introdurre,
  5. se si incontrano difficoltà tra il tubo del sifone e i flessibili, ci si può semplificare la vita, sostituendo il terminale rigido con quello flessibile, lasciando così più spazio nella parte che si trova sotto il lavello e dietro al sifone stesso.

Una missione non impossibile

La procedura sul come montare il rubinetto del lavello diventa più o meno semplice, a seconda del modello di rubinetto scelto, ma in ogni caso si tratta di una procedura alla portata di tutti. Se si devono acquistare gli utensili, è preferibile non risparmiare troppo sulla loro qualità, acquistando prodotti di livello medio alto, senza dover necessariamente sfociare nel professionale. Inoltre quando si sta per acquistare un rubinetto, chiedete sempre al personale di aprirlo, per vedere i pezzi che ci sono, e acquistare le giuste misure di raccordi e flessibili.

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017