Excite

Come realizzare poltrone fai da te con i pallet

Con un po' di ingegno e un minimo di abilità è possibile costruire dei mobili con le nostre mani. In questo modo, oltre al gusto della costruzione in se, possiamo mettere in conto un notevole vantaggio economico. Naturalmente non si potrà pretendere di realizzare mobili particolarmente complicati, ma quelli più semplici sì. Ad esempio vedremo come realizzare poltrone fai da te con i pallet.

La realizzazione

Come molto probabilmente saprete, i pallet, o bancali, sono quelle strutture di legno di dimensioni tipicamente pari a 1200 x 1000 x 125 mm sui quali si appoggia la merce destinata a essere caricata sugli scaffali dei magazzini o sui camion per il trasporto tramite i "muletti".

I pallet sono formati da 3 assi da circa 8 x 4 cm di sezione e 1 metro di lunghezza chiusi "a panino" da 7 assi da 200 x 10 x 1200 cm per lato. Utilizzando questi elementi è possibile progettare e costruire molto facilmente poltrone, divani, letti, tavolini e tavoli che vengono così ad assumere una certa unità stilistica. In questo articolo vedremo in particolare come realizzare poltrone fai da te con i pallet.

Per queste realizzazioni occorre prima di tutto reperire i bancali necessari, usati ma in buono stato o nuovi. Il prezzo di questi oggetti si aggira attorno ai 10 euro.

Per la versione di poltrona più semplice, è sufficiente un bancale e un cuscino per divani in gommapiuma tagliato alla misura del pallet e rivestito della stoffa che più aggrada. Si appoggia il cuscino al pallet e il gioco è fatto. In questo caso non abbiamo schienali, ma, se la poltrona è appoggiata al muro, può essere il muro stesso che fa da schienale, magari aggiungendo dei cuscini per rendere il tutto piu' morbido.

Se per i vostri gusti questa poltrona risulta essere troppo bassa, è sufficiente utilizzare come basamento più bancali sovrapposti anziché uno, fissandoli l'un l'altro con viti e colla. Le dimensioni della seduta possono essere ridotte, in profondità, tagliando il bancale lungo la direzione dei listelli, ad esempio eliminandone uno o due.

Alla struttura vista precedentemente è possibile aggiungere braccioli e schienale utilizzando altri 3 bancali, tagliati sempre lungo la direzione dei listelli per ottenere le altezze che più interessano. Conviene sempre tagliare i bancali seguendo la modularità' dei listelli stessi, per cui ciascun listello eliminato corrisponde a una riduzione della dimensione di circa 13 cm. I 3 bancali andranno fissati al bancale di base e tra loro con viti e colla in modo da ottenere una struttura rigida e robusta.

Per movimentare la poltrona, braccioli e schienale potranno anche avere altezze differenti.

Eliminando alcuni listelli dai bancali che formano i braccioli, la poltrona potrà assumere un aspetto più "leggero".

Una volta terminata la struttura, i pallet potranno essere carteggiati e verniciati, utilizzando colori a smalto o del mordente per legno se si vuole mantenere a vista la venatura delle tavole.

Portariviste incorporato

Quanto abbiamo visto su come realizzare poltrone fai da te utilizzando i bancali è solo un esempio, che può essere modificato a piacimento mettendoci un pizzico di fantasia. Ad esempio, sfruttando le intercapedini presenti nei bancali, si può pensare di utilizzare il basamento della poltrona costruita come portariviste o porta telecomando del TV.

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017