Excite

Scaldabiberon e cuoci pappa da viaggio

La nascita di un figlio è sempre una grande gioia ma, contemporaneamente, un impegno organizzativo importante, poiché occorre accudirlo adeguatamente in ogni occasione, anche durante i viaggi e gli spostamenti. In particolare, gli orari per i quali il piccolo deve essere nutrito sono numerosi, e quindi diventa indispensabile munirsi di scaldabiberon e cuoci pappa da viaggio per essere pronti a soddisfare le sue (legittime) esigenze in qualsiasi situazione.

Pappe calde con o senza energia elettrica

Perché rinunciare ad una vacanza quando si hanno figli molto piccoli solo a causa della scomodità di dover preparare loro i pranzetti, le merende e le colazioni di cui hanno bisogno piuttosto spesso? Adesso il mercato offre attrezzature molto pratiche e funzionali quali scaldabiberon e cuoci pappa da viaggio in grado di facilitare molto questa (peraltro gradevole) operazione in ogni situazione.

La famosa azienda di elettronica di consumo Philips è molto attiva in questo campo. Nel loro catalogo troviamo anche il marchio Avent, una azienda specializzata in prodotti per l’alimentazione infantile diventata partner di Philips dal 2006. Uno dei problemi della sicurezza alimentare dei piccoli riguarda la sterilizzazione di biberon, tettarelle e altro. La Philips Avent offre sacchetti per la sterilizzazione a vapore utilizzando i forni a microonde che talvolta sono disponibili al pubblico in molti hotel. Si tratta di 5 sacchetti appositamente studiati per questo scopo nei quali si mettono i recipienti da sterilizzare. Si possono utilizzare una ventina di volte ciascuno e costano poco più di 10 euro.

Per 30,24 euro la Philips offre uno scalda pappe e scalda liquidi non elettrico utilizzabile in ogni situazione, quindi anche quando non c’è a disposizione l’energia elettrica. In due minuti e mezzo è in grado di riscaldare perfettamente il contenuto. È sufficiente mettere il biberon o il contenitore per pappe all’interno del prodotto, talvolta assieme ad acqua, avvitare il coperchio e attendere i tempi indicati sulla etichetta per avere il riscaldamento ottimale.

Di Tommee Tippee è lo scalda biberon e scalda pappa proposto a 26 euro (che può scendere sotto i 20 euro, se in offerta speciale) sul web. Anche in questo caso il funzionamento non richiede energia elettrica. Ruotando il coperchio, si attiva un liquido atossico contenuto nell’intercapedine dello scaldabiberon che reagisce chimicamente e genera calore.

Yoomi propone invece uno scaldabiberon che sfrutta una speciale cartuccia che va “caricata” facendola bollire per 25 minuti in acqua. Questa cartuccia mantiene la capacità di riscaldare i cibi per molti giorni, e si attiva mettendola nell’apposito biberon. La temperatura alla quale si porta il liquido da riscaldare è controllata, pari a 36 gradi. Il prezzo della capsula e del biberon adatto (140 ml) è di circa 32 euro.

Chicco – Della classica azienda italiana di prodotti per l’infanzia segnaliamo lo scaldabiberon casa-viaggio, utilizzabile anche per preparare le pappe. Grazie ad una spina adatta per la presa accendisigari, è in grado di funzionare perfettamente con la tensione di batteria della propria autovettura. E' in vendita a circa 34 euro.

Scaldabiberon USB

La presa USB (Universal serial Bus) oramai si trova un po’ dappertutto. Partita dai Personal Computer ora la si trova anche in automobile, spesso al posto dell’accendisigari. Per questo si è pensato anche ad uno scaldabiberon e cuoci pappa da viaggio che, anziché la solita spina per l’accedisigari, utilizza, per la connessione ad una sorgente di energia elettrica, la sempre più diffusa presa USB. In rete, presso l’indirizzo r4-3ds.it, questo prodotto si può trovare a meno di 10 euro.Tra l’altro, con questa spina, è possibile scaldare la pappa del neonato anche tramite un PC portatile (naturalmente con un po’ di affanno da parte della batteria…).

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017