Excite

Elettricisti fai da te, il fusibile

Se avete qualche piccolo lavoro elettrico, una sostituzione di un blocco interruttore o un corto, è possibile in prima battuta cercare di risolvere il problema senza necessariamente chiamare un elettricista, al qual e dovrete ricorrere se l’inconveniente elettrico persiste. Nel caso di un fusibile che salta, ad esempio, è possibile cercare la causa del danno tentando con qualche semplice operazione da elettricista fai da te.

Come prima regola è bene lavorare sempre con le massime condizioni di sicurezza, quindi staccare la corrente dall’interruttore generale prima di effettuare lavori sull’impianto, interruttori o spine: il bravo elettricista non dimentica mai di effettuare tutte le operazioni in totale assenza di corrente. Il fusibile, o il disgiuntore automatico, si attiva spesso a causa di un corto circuito o di un sovraccarico di corrente. Se avete già idea di quale elettrodomestico possa aver causato il problema, ad esempio staccatelo dalla presa, riattivate il disgiuntore oppure sostituite il fusibile.

Nel caso invece un fusibile si fonda ma non sapete quale possa essere la fonte del problema, staccate tutti gli elettrodomestici e le lampade. Provate a questo punto a testare il fusibile: nel caso salti è meglio chiamare un elettricista per verificare l’eventuale dispersione nell’impianto. Se invece funziona, iniziate ad riattivare le lampade e gli elettrodomestici: al momento del nuovo corto avrete individuato l’elettrodomestico o la fonte che causa il corto. A questo punto potete tentare la riparazione della presa o far riparare l’eventuale elettrodomestico difettoso.

(Foto © adelaide-electrician.befoundonline.com.au)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017