Excite

Ferri a vapore: la piega perfetta

Due scuole di pensiero, ma anche due budget diversi: i ferri da stiro con caldaia separata consentono un utilizzo più continuo ma richiedono una spesa maggiore, quelli con caldaia incorporata riducono l'ingombro e l'investimento ma spesso anche la qualità. La seconda soluzione è spesso quella vincente se, ad esempio, ci si ritrova a dover spostare con frequenza il ferro da una stanza all'altra, privilegiando così in assoluto il fattore maneggevolezza.

Per chi ha una famiglia numerosa e si trova a dover gestire una grande quantità di panni e camicie, oppure preferisce dedicarsi a lunghe sessioni di stiratura non-stop, la necessità di dover ricaricare il serbatoio può però rivelarsi una scomodità non secondaria. Il ferro a vapore con caldaia separata facilita in questo caso di parecchio il compito, grazie anche alle numerose offerte promozionali proposte dagli store di elettrodomestici come Unieuro.

Le domande da fare al rivenditore riguardano in primo luogo peso e temperatura: se i modelli leggeri si rivelano più agevoli da maneggiare, è vero però che la qualità della stiratura può venirne penalizzata. Anche la temperatura e la potenza sono importanti per avere la meglio sulle pieghe più ostinate e sui tessuti più indisciplinati.

Altre caratteristiche importanti riguardano la possibilità di controllare agevolmente il livello di riempimento del serbatoio, la regolazione del getto di vapore e la scorrevolezza della piastra sul tessuto, senza dimenticare naturalmente le funzioni anticalcare.

(foto © Simac)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017