Excite

Fortuna, le intercettazioni choc tra la mamma e l'amichetta: "Non dire niente, lei ogni notte fa…“

  • fortuna
Altri raccapriccianti particolari emergono dalle intercettazioni ambientali del piano di sopra nel palazzo dove è stata uccisa Fortuna Loffredo, a Caivano. Alla bambina era stato detto di non raccontare la verità, ossia che "Chicca" non era stata a casa loro quel giorno prima di essere assassinata da Raimondo Caputo. "E se Chicca porta spia?", chiede la piccola alla mamma. "Chicca è morta", la risposta. "Se andavo pure io mi uccideva pure a me", continua la bambina.

 

Quando la bambina è stata allontanata dalla famiglia gli psicologi hanno potuto scoprire la verità. "Ma a te ti ha violentato?" , le ha chiesto la psicologa. E la ragazzina ha risposto: "Tutti i giorni".

 

"Finalmente ho detto la verità, sono più felice, lui deve pagare per quello che ha fatto".

 

 

CONTINUA A LEGGERE

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017