Excite

Guida ai pannelli solari Beghelli: i modelli della linea Tetto D'oro

Prima di iniziare questa guida ai pannelli solari Beghelli con i modelli presenti sul catalogo è bene fare una precisazione che potrebbe sembrare banale ma non lo è. Con “pannelli solari” spesso si indicano, un po’ impropriamente, sia i pannelli solari termici, atti a produrre energia termica per il riscaldamento di acqua o aria, che i pannelli fotovoltaici, atti a produrre energia elettrica, anche se sarebbe più corretto riferirsi con predetti termini solo ai primi. Fatta tale precisazione addentriamoci maggiormente nell’argomento del titolo. Tra le aziende leader nella produzione di pannelli solari ce n’è una italiana che da 30 anni opera in vari settori dell’elettronica, la Beghelli, che produce entrambe le tipologie e le commercializza con gli impianti della linea “TettoD'oro”. Un impianto del genere, oltre a salvaguardare l’ambiente è in grado di offrire immediati vantaggi economici.

La linea “Tetto D'oro”

Sempre più il risparmio energetico sta diventando tra le priorità delle famiglie italiane. E la strada più praticata a riguardo è appunto quella dell’installazione di fonti di energia alternative come i pannelli solari, termici e/o fotovoltaici. La Beghelli, tra le più note nel settore, ha creato le linee Tetto D'oro e Tetto D'oro Acqualuce che promettono risparmio economico e rispetto dell’ambiente. Ad agevolare l’installazione di impianti di energie rinnovabili come questi esiste il c.d. Conto Energia che copre le spese attraverso finanziamenti pubblici a condizioni agevolate richiedibili attraverso diversi istituti di credito. Ovviamente è possibile installare i prodotti Tetto D'oro anche senza usufruiredel Conto Energia. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio, attraverso una breve guida ai pannelli solari Beghelli, i due modelli citati.

Tetto D'oro

E’ un sistema di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica caratterizzato da un modulo composto da 72 celle in silicio policristallino. E’ l’impianto che Beghelli ha pensato per le abitazioni civili. La potenza installabile va da circa 2 fino a 6 kilowatt. Il costo per un impianto di circa 3 kw, che mediamente è sufficiente a coprire il fabbisogno energetico di una abitazione comune, dovrebbe aggirarsi attorno ai 13.000 euro. A gestire il tutto una Centrale di controllo interna all’abitazione che permette la telegestione e la trasmissione dati dei parametri dell’impianto.

Tetto D'oro Acqualuce

Il progetto è l’evoluzione del prodotto Tetto D'oro, ovvero un sistema di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica ma anche per la produzione di acqua calda sanitaria. Nella parte posteriore dello stesso modulo compostoda 72 celle in silicio policristallino in Tetto D'oro Acqualuce alloggia un assorbitore termico in alluminio con serpentina di passaggio del fluido termovettore che, collegato ad un gruppo idronico, consente di pre-riscaldare l’acqua dell’acquedotto, prima che sia fornita alla caldaia dell’impianto. Perciò oltre alla produzione di energia elettrica si ha quella di acqua calda per il consueto uso domestico. La gestionedi tutto è affidata alla Centrale di supervisione che mostra i dati di produzione energetica e di diagnostica. Per questo tipo Beghelli offre due proposte preconfezionate: il Pacchetto base Acqualuce HS, con potenza 1,12 kWp il cui prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 12/13.000 euro, oppure il Pacchetto base Acqualuce HM, con potenza prodotta di kWp 2,97, il cui costo si aggira tra 22/23.000 euro.

Risparmi tangibili e sotto controllo

Per completare questa guida ai pannelli solari Beghelli (e i rispettivi modelli) occorre aggiungere che saranno gli stessi addetti dell’azienda a valutare modalità, potenzialità, progettazione e convenienza di un impianto, oltre a occuparsi dell’intera gestione delle pratiche per l’eventuale richiesta di incentivi. Importante poi dire che c’è la possibilità di estendere fino a 10 anni i servizi di assistenza e manutenzione dell’impianto. Inoltre si possono tenere sempre sott’occhio la produzione energetica e i principali parametri funzionali grazie ad un terminale portatile costantemente aggiornato e la centrale di gestione dell’impianto è in grado di inoltrare messaggi sms ad un cellulare per comunicare relativi malfunzionamenti o tentativi di furto dei pannelli solari. Monitoraggio e telecontrollo possono essere anche effettuati tramite computer attraverso il software FotoVisual che si collega alla centrale per mezzo di un antenna radio usb. Immancabile anche l’applicazione per Iphone che monitora energia prodotta espressa in euro. I pensieri così non andranno più ai costi della bolletta ma solo ai risparmi.

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017