Excite

Guida ai pavimenti in legno

Rivestimento che rende piacevole e accogliente un ambiente, il pavimento in legno ha vantaggi e pregi che si possono riassumere così: calde tonalità di colore, naturalezza del materiale, buon isolamento acustico.

Le principali tecnologie costruttive del pavimento in legno sono il pavimento impiallacciato, il pavimento laminato, il pavimento massello.

Convenienti dal lato economico, i pavimenti in legno sono anche igienicamente più sani ed esteticamente più armonioso.

Il massetto à lo strato superficiale del supporto, sul quale si esegue la posa in opera del pavimento in legno. In genere deve avere uno spessore uniforme in tutta la sua estensione per evitare screpolature e fessurazioni. Va inoltre posto in opera distanziato e separato dalle pareti per mezzo di idonee strisce di materiale espanso. Esistono principalmente tre tipi di massetto: cementizio, di anidrite e di asfalto colato.

Per le loro caratteristiche naturali e tecniche, i pavimenti in legno si prestano a svariate tipologie di ambiente, e possono essere installati con diverse tipologie di posa. La posa inchiodata è la più utilizzata e normalmente viene eseguita solo con parquet massiccio o listoni da 22 mm con incastro perimetrale a maschio e femmina.

Vanno poi considerate le geometrie di posa che personalizzano i pavimenti in legno. Tra le più conosciute, la posa a cassero irregolare o "a correre", la posa a cassero regolare e quella a spina di pesce diritta o diagonale.

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017