Excite

Ikea, gli hackers reinventano il bagno

Che il colosso svedese dell'arredamento low cost riesca a stupire con i suoi prezzi e le sue creazioni non è una novità, ma che sempre più persone vogliano personalizzare i propri mobili "made in sweden" a seconda della propria fantasia e delle proprie esigenze sta diventando un vero must. Da Ikea gli Hackers rivisitano il bagno e i suoi componenti.

La versatilità dei mobili ikea

Collegandosi al sito www.ikeahackers.net è possibile vedere le foto postate da gente comune che è riuscita a personalizzare elementi comprati da Ikea per rendere unica la propria casa con fantasia e praticità.

"ChrisJScott" ad esempio ha creato alternativi ripiani d'appoggio allineando tre scaffali Mogler modificandone le altezze in modo da creare una struttura che decresce fino al ripiano del lavandino. "Clara Arnsberger", invece, ha sapientemente modificato un'insalatiera Blanda Blank da 28 cm di diametro per creare un lavabo da appoggiare su un mobile colorato.

Gli "ikea hackers", infatti, reinventano il bagno (e non solo) usando mobili e componenti progettati fondamentalmente per altre stanze. In questo modo diventano possibili infinite soluzioni come appoggiare un lavello squadrato ad un mobile per la cucina in modo da avere contemporaneamente una grande capienza ed un'ampia base d'appoggio. Anche una semplice libreria stretta e posizionata in orizzontale può diventare la base perfetta per il lavello del bagno.

Infine, una qualsiasi mensola Ikea può essere la base di appoggio di un lavandino e consente una forte personalizzazione dei complementi da inserire nella parte inferiore (ad esempio una cassettiera da ufficio) che possono permettere il pratico collocamento di tutti gli oggetti che generalmente si usano in un bagno.

Questa nuova tendenza di modificare i mobili ikea permette di ottenere un complemento adatto alle singole necessità con risultato degno delle migliori riviste di arredamento. Quello degli Hackers è un modo creativo per arredare la propria casa e rappresenta un'opportunità di risparmio, dando spesso nuova vita a complementi già sfruttati in altri ambienti.

Naturalmente questa moda si adatta perfettamente ai mobili del marchio svedese perchè hanno un basso costo che giustifica l'esperimento ed inoltre vengono consegnati al cliente da montare.. e quindi da modificare con molta facilità.

Conclusione

Da Ikea gli hackers rivoluzionano il bagno: studiano mobili, basi per il lavabo alternativi e lavandini indediti usando oggetti creati totalmente per altre funzioni e destinati ad altri ambienti. Questa moda di "hackerare" porta a soluzioni originali ed economiche e permette di avere una stanza da bagno di design, pratica e funzionale.

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017