Excite

La truffa viaggia su facebook: tantissime le vittime. Ecco come difendersi2

Un’indagine portata avanti da BuzzFeed News ha scoperto che l’origine di del raggiro è in Cina, precisamente dall’azienda ShenZhen Global Egrow E-Commerce Co., o Global Egrow. Si tratta di un’azienda fondata nel 2007 e cresciuta molto rapidamente tanto da contare oltre mille dipendenti e un fatturato di 200 milioni di dollari nel 2014. A questa azienda va ricondotta un’altra lunga serie di domini e siti internet correlati, direttamente collegati con la casa madre. I nomi sono i seguenti: Zaful, SammyDress, DressLily, Rosegal, RoseWe, TideBuy, Choies e Romwe. Nonostante questi nomi siano stati spiattellati ormai ovunque, la cosa che non si capisce è come mai Facebook non sia ancora intervenuto per mettere fine alla truffa. A questa domanda, la risposta ufficiale del social network è stata la seguente: “Le regole del social sono molto più concentrare a controllare il linguaggio e le immagini degli annunci e ha sottolineato che le sue politiche proibiscono di postare immagini rubate e contenuti ingannevoli, falsi o comunque fuorvianti”. Meglio fare attenzione per conto proprio. Diffidate da queste aziende e da chi offre abiti di alto livello a prezzo stracciato…

CONTINUA A LEGGERE

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018