Excite

Lampade ufficio: tra tecnica e basso consumo

Tecnica e snodabile, scultorea e traslucida: in ogni caso essenziale e funzionale. Ecco alcune delle più recenti proposte in fatto di lampade, ideali per accompagnare la scrivania favorendo la concentrazione senza derogare al design. Meglio ancora se a basso consumo energetico e prodotte con materiali riciclabili, assecondando la crescente tendenza green imperante nel settore dell'illuminotecnica come in tutti gli altri ambiti dell'arredo, domestico e professionale.

Massima manegevolezza, grazie a snodi facilmente maneggevoli, garantisce ad esempio la lampada Heron, disegnata da Enrico Azzimonti per Bilumen: interessante interpretazione bidimensionale della classica lampada tecnica da tavolo, è realizzata in alluminio e dunque completamente riciclabile. Alimentata a led e disponibile nella versione piatta oppure a campana, si presenta in veste bicolor con struttura bianca accompagnata da un profilo rosso.

Grande essenzialità contraddistingue anche la lampada Colibrì Martinelli, composta da un tubo in alluminio anodizzato di colore nero, con testa orientabile e da una serie di moduli regolabili. Versatile il suo impiego: ideale come lampada da scrivania grazie al fascio di luce intenso, è inoltre opzionabile nella versione da terra o può comporre punti luce per librerie o a muro.

Decisamente più insolita la personalità della lampada da tavolo Taj, concepita da Ferruccio Laviani per Kartell Lights: utile presenza sopra la scrivania, rappresenta un oggetto d'arredo capace di farsi notare anche quando è spento grazie alla sua linea inconfondible. Tre le versioni disponibili: quella completamente trasparente, il modello “frozen” in plastica traslucida e quello lucido in versione bianca o nera.

foto © Bilumen

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017