Excite

Lorenzo è morto a soli 5 anni per un terribile tumore. La dichiarazione shock: "Nel cervello aveva…"

Lorenzo Zaratta è un bambino morto a soli cinque anni il 30 luglio 2014, stroncato da un tumore al cervello. Inutili le 25 operazioni e i cicli di chemioterapia a cui è stato sottoposto. Secondo il padre Mauro, la causa è da ricercarsi nei fumi nocivi dell'Ilva: "Nessuno è in grado di dimostrare il nesso di causalità tra il tumore di Lorenzo e i fumi dell’Ilva, ma la mia famiglia lavorava lì e i miei nonni, mia mamma sono morti di tumore. Mio suocero anche era all’Ilva e mia moglie, durante la gravidanza, lavorava nel quartiere Tamburi", le sue parole al momento della morte del figlioletto. Secondo i consulenti tecnici del legale della famiglia Zaratta, riporta il Fatto Quotidiano, "nel cervello di Lorenzo c’erano numerosi corpi estranei", tra cui "ferro, acciaio, zinco e persino silicio e alluminio". "La possibile spiegazione della presenza di polveri d’acciaio è legata al fatto che, all’epoca della gravidanza, la madre viveva a Taranto e lavorava in una zona notoriamente soggetta a inquinamento di polveri da acciaieria e di numerose altre polveri come quelle di magnesio e di zinco", spiegano i tecnici. Già altri parenti del piccolo Lorenzo erano morti di tumore, mentre il nonno materno lavorata all'Ilva.

CONTINUA A LEGGERE

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017