Excite

Eco-bonus solare termico

Il costo dell'installazione dei pannelli solari termici può essere ridotto concorrendo all'eco-bonus del 55%, stanziato per gli interventi di installazione di impianti destinati alla produzione di acqua calda per usi domestici. Le spese detraibili, che devono ammontare a un massimo di 60mila euro per una spesa complessiva di 109mila euro, possono spettare anche ai pannelli realizzati in autocostruzione. L'installazione agevolata deve riguardare edifici nuovi o già esistenti, escludendo quelli in fase di costruzione, in riferimento a immobili di qualunque categoria catastale purché in regola con il pagamento dell'Ici qualora dovuta.

Il bonus del 55% apre anche agli impianti dinamici a concentrazione solare, quelli cioè che sfruttano la rifrazione solare per riscaldare un composto liquido che successivamente concorre alla produzione di acqua calda ed eventualmente anche di energia elettrica. Grazie a un recente decisione dell'agenzia delle Entrate questa tipologia è stata equiparata ai pannelli solari, e dunque inclusa nelle tipologie soggette all'agevolazione fiscale in presenza di determinati requisiti che includono la certificazione di qualità richiesta per i collettori solari. In alternativa, in assenza di una normativa specifica riferita a questa tipologia, la certificazione può essere sostituita da una relazione tecnica approvata dall'Enea.

Nel caso l'impianto termodinamico venga utilizzato per la produzione combinata di energia termica ed elettrica, a concorrere alla detrazione fiscale è solo la parte di energia termica prodotta, sottraendo la stessa al calcolo dell'energia complessivamente prodotta dal sistema. Come nel caso dei pannelli solari la detrazione, spettante alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2011, viene spalmata su dieci anni e non più su cinque.

(foto © Cantarellasrl)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017