Excite

Pavimenti, come scegliere al meglio

I pavimenti sono di diverse tipologie e, in genere, si sceglie secondo il gusto e la funzionalità. I pavimenti in legno sono quelli che hanno la caratteristica di essere i più delicati perché si graffiano facilmente soprattutto per la vernice, molto poco spessa. Però hanno il vantaggio di trattenere molto il caldo e essere piacevoli, soprattutto d’inverno; inoltre si lavano con facilità.

I pavimenti in piastrelle sono indubbiamente quelli in piastrelle. Quelle usate per la pavimentazione sono gres porcellanato, il cotto, il cottoforte, la maiolica, la ricottura. La piastrelle vengono cotte in ceramica per monocottura (supporto e smalto cotti contemporaneamente) o per bicottura (cottura in due fasi). Secondo il tipo di materiale utilizzato e alla sua lavorazione, i pavimenti per la casa in ceramica si dividono infine in prodotti a pasta porosa (cotto, majolica, cottoforte, terraglia) e a pasta compatta (monocottura rossa, monocottura chiara, gres).

Ovviamente esistono anche altri tipi di pavimenti: pavimenti in Pvc, fatti per un tipo di arredamento moderno; pavimenti detti galleggianti, progettati per l’isolamento acustico; pavimenti in acciaio inox, da utilizzare solo in ottimali condizioni igieniche. Infine abbiamo i pavimenti in resina, molto utili per soluzioni innovative e decorative.

foto © vivarellicostruzioni.it

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017