Excite

Ceramica minimalista

Due scelte molto diverse ma accomunate dalla capacità di adattarsi con particolare efficacia agli spazi dalla raffinata identità metropolitana. Tra le novità presentate dal marchio al Cersaie 2010, Frisia e Sierra sono tra le proposte più recenti e suggestive del marchio operante nel mercato del rivestimento d'interni la Faenza Ceramica, di Cooperativa Ceramica d'Imola.

Proposto in due grandi formati (50x100 cm e 60x60 cm) nei colori beige, bianco, grigio e nero, il pavimento Frisia è un porcellanato smaltato che gioca su un accattivante effetto cemento tramite una tecnologia di stampa digitale capace di moltiplicare la personalità e le possibilità estetiche delle singole piastrelle e conferire grande nitidezza all'insieme. L'ambiente ideale per accogliere questo progetto dall'identità minimalista è moderno o magari futuribile, soprattutto loft e ampie metrature.

Predilige invece un look più retro la proposta Sierra, pavimento di diversa ispirazione che recupera le suggestioni dell'effetto decapé, ossia usurato: riscoprendo l'antica tecnica francese è in grado di creare un contrasto tra fondo scuro e leggere venature di legno superficiali che dona grande calore alla soluzione. Disponibile in bianco, beige, sabbia, grigio, nero, marrone, la collezione Sierra è perfetta per gli amanti del look shabby-chic, avvincente combinazione di arredi dal tocco sapientemente vissuto, e ricercata eleganza delle rifiniture.

Rifacendosi ancora una volta a suggestioni antiche, anche se di diversa provenienza temporale e geografica, il porcellanato smaltato targato La Faenza Ceramica può assumere anche l'identità battezzata Cadmo in omaggio al fondatore della città di Tebe tratto dalla mitologia greca. In questo caso il formato è unico (40x40 cm), mentre il pregio estetico delle superfici semilucide è dato dalle sfumature di azzurro e verde combinate ai toni marroni e viola prugna, con una resa particolarmente delicata della pavimentazione.

(foto © La Faenza Ceramica)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017