Excite

Piastrelle per la cucina in muratura: i prezzi e le caratteristiche

Una tipologia di cucine che è sempre molto ricercata, in particolare per gli ambienti di impronta rustica, country e, in genere, tradizionale, è la cucina in muratura. Come vedremo, l’elemento caratterizzante questo tipo di cucine non è la struttura ma il loro rivestimento, che è formato da piastrelle. In questo articolo considereremo proprio le piastrelle per la cucina in muratura, considerando i prezzi e le alternative disponibili sul mercato.

Non solo muri

Contrariamente a quanto si può pensare, la struttura delle cucine in muratura può non essere in muratura. Questo essenzialmente perché uno degli svantaggi di queste cucine riguarda gli ingombri. Sebbene le pareti dei vari vani delle cucine in muratura siano formate da mattoni alleggeriti di spessore relativamente limitato, l’ingombro di ciascuna parete sarà superiore a quello delle cucine realizzate con mobili “normali”. Per limitare questo spreco di spazio talvolta si opta per cucine in muratura realizzate da pareti di legno che saranno poi rivestite di piastrelle. Quindi, l’elemento principale che caratterizza le cucine in muratura è costituito dalle piastrelle.

Tipicamente questi importanti elementi della cucina sono scelti in colori tenui, tendenti al beige, preferibilmente con un aspetto rustico. Ovviamente non mancano soluzioni più particolari, che impiegano il colore grigio o azzurro e verde, ma più raramente.

Le piastrelle per le cucine in muratura possono essere di vari formati, anche se quelle più utilizzate sono di dimensioni relativamente piccole, intorno ai 10 x 10 centimetri, più comode in quanto è meno probabile che si debbano tagliare per rivestire completamente ripiani e pareti verticali. Importanti, in ogni caso, sono le dimensioni delle superfici da rivestire, che è bene siano multipli della dimensione della piastrella.

Per i bordi si può optare per listelli in ceramica dello stesso tipo delle piastrelle, o che richiamano le stesse, oppure, più economicamente, si possono utilizzare piastrelle con i bordi tali da poter essere lasciati a vista.

Grazie alla superiore facilità di pulizia, sono da preferire piastrelle dalla superficie lucida rispetto a quelle opache. Non mancano le piastrelle decorative con disegni, realizzati anche a mano, che servono a caratterizzare ed abbellire e/o delineare determinate zone.

Cerim, Ceramica Bardelli e Maurizio Corona sono solo alcune delle numerose ditte che producono piastrelle adatte all’utilizzo come rivestimenti per cucine. Ora vedremo ora una selezione di aziende che realizzano o distribuiscono piastrelle per la cucina in muratura considerando i prezzi e le caratteristiche peculiari delle loro proposte.

  • IperceramicaIperceramica non è direttamente un produttore ma una catena di negozi in primo piano per la distribuzione di rivestimenti. È quindi in grado di offrire un’ampia selezione della produzione italiana di piastrelle anche per il rivestimento di cucine in muratura. Molto interessanti i prezzi, decisamente concorrenziali, per questo tipo di applicazione. Si va infatti dai 7,9 euro al metro quadrato del rivestimento monocottura Kitchen, sicuramente adattabile alle cucine in muratura, ai 20 euro, sempre a metro quadrato, di alcune soluzioni del modello Design Lamiera, da 10 x 10 cm, in gres porcellanato smaltato. Grazie al colore e alla texture particolare, Design Lamiera è molto indicato per ambienti contemporanei.
  • ImolaCeramicaQuesta azienda ha a catalogo 11 tipi di piastrelle specificatamente dedicate alle cucine in muratura. Imola, Via Veneto, Kalahari e Picasso sono alcuni dei nomi di queste serie. Ad esempio, Via Veneto è una piastrella in bicottura dalle dimensioni pari a 12 x 18 cm che si può trovare a circa 33 euro al metro quadrato. Molto interessante il modello Kalahari, che potremmo definire un “rustico moderno” in gres porcellanato smaltato. La versione 10 x 10 cm è proposta a 53 euro per mq.
  • Ceramica FioranesePer cucine dall’aspetto decisamente moderno, la Ceramica Fioranese propone la collezione Colorlab. Si tratta di piastrelle in gres porcellanato disponibili in 12 colori molto interessanti, adatti all’accoppiamento, anche di colore diverso, tra il rivestimento dei mobili e del top e quello dei fondali. Esempi molto interessanti si possono trovare all’indirizzo fioranese.it. I formati non sono di dimensioni molto piccole, a parte il 6 x 40.5 cm, per cui lo studio delle dimensioni dei mobili da rivestire dovrà essere fatto molto accuratamente per minimizzare i tagli. I prezzi al metro quadrato vanno dai 30 ai 50 euro.

Cucina in muratura “fai da te”?

Per i patiti del fai da te, la cucina in muratura è un’opportunità interessante di risparmio, visti i prezzi delle cucine “normali”. Certamente occorre una buona dose di manualità, ma, con i prodotti offerti da Leroy Merlin, il rivestimento delle parti fisse, in muro o in legno, con piastrelle può essere accessibile a molti. Tra le proposte Leroy Merlin non mancano quelle molto adatte a questi tipi di rivestimenti, come ad esempio, per rimanere sul rustico, le piastrelle “Italian Country”, da 10 x 10 cm, a 21,90 euro al metro quadrato.

Con il fai da te è possibile, a parità di budget a disposizione, scegliere piastrelle per la cucina in muratura con i prezzi più elevati di quanto ci si potrebbe permettere altrimenti perché si annullano le spese di mano d'opera. Quindi, probabilmente, queste potranno essere di qualità più elevata.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017