Excite

Risparmio energetico in casa: come ridurre i consumi

Il tema del risparmio energetico negli ambienti domestici è sempre più di attualità: per far fronte alla crisi economica incalzante e soprattutto per combattere l’inquinamento ambientale, infatti, sono sempre più numerose le persone che scelgono soluzione energetiche più intelligenti e stili di vita "verdi".

Energia alternativa

Dotare la propria casa di un impianto fotovoltaico è sicuramente un passo importante per ridurre i consumi di energia elettrica, visto che questa viene prodotta direttamente dall’impianto che converte i raggi solari in energia. Si tratta quindi di una fonte eco-sostenibile e pulita di energia che sta prendendo piede, grazie anche agli incentivi statali per l’acquisto dei pannelli, nelle case di numerosi italiani.

Consigli utili

Ecco alcuni consigli per attuare comportamenti ed abitudini volti ad agevolare la riduzione dello sfruttamento di energie esauribili a favore dell’ambiente. L’attenzione agli sprechi ed ai cattivi stili di vita, infatti, consente già da sola a ridurre i consumi:

  • prima di iniziare ad usare i termosifoni è buona regola controllare che non ci siano residui d’aria e quindi utilizzare la valvola per fare uscire quella presente
  • non coprire mai i caloriferi, ad esempio con tende o mobili che andrebbero ad assorbire il calore prodotto
  • ridurre la temperatura nella stanza: un grado in meno, ad esempio, fa risparmiare almeno il 6% di energia in meno
  • installare una caldaia a condensazione
  • prevedere controlli periodici, meglio ogni anno, e una manutenzione costante della caldaia
  • per un migliore isolamento termico dotare la propria casa di doppi vetri e, soprattutto, non aprire le finestre quando sono in uso termosifoni, condizionatori o ventilatori
  • utilizzare sempre lampadine a risparmio energetico e cambiare quelle a incandescenza se ancora in uso
  • scegliere elettrodomestici con efficienza energetica superiore (A , A+, A++)
  • far lavorare lavatrice e lavastoviglie sempre a pieno carico
  • tenere il rubinetto aperto solo se necessario
  • dotare lo sciacquone del bagno di un doppio pulsante, in modo da scegliere la quantità di acqua realmente necessaria
  • usare una ciabatta per collegare più elettrodomestici (ad esempio televisore, lettore dvd e decoder ) in modo da poterli spegnere quando non sono inutilizzati. E’ molto importante ricordare, infatti, che anche lo stand-by rappresenta un consumo

Scopri Ecocasa & Impresa 2012: il salone dell'edilizia sostenibile

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017