Excite

SCOPERTO IL CIBO CHE PROVOCA INFARTI E ICTUS: "NON MANGIATELO PIU'!"

  • cibo
Lo studioso Andrew Mente, della McMaster University in Canada, ha scoperto che forse sono da rivedere gli studi sul consumo ideale di sale è di 3 g al giorno che è peraltro una quantità maggiore rispetto alla dose giornaliera oggi raccomandata (2,3 grammi al dì pari a un cucchiaino da tè), per evitare problemi alla saluta e il rischio di infarto e ictus. Secondo Mente solo chi soffre di ipertensione e mangia troppo sale deve limitarne l'uso, non gli altri individui. Il lavoro, che secondo The Indipendent è stato duramente criticato da altri scienziati, si conclude con la "sentenza" che bisogna mangiare sale con "moderazione", piuttosto che cercare di ridurne il consumo seguendo le raccomandazioni dietetiche internazionali.

 

La risposta degli scienziati canadesi verte su altre loro ricerche in cui si è confrontato il rischio di infarto e ictus di persone con diversi consumi di sale (rilevati con un esame delle urine): bassi livelli di sodio (fino a tre grammi al giorno), consumo medio (4-5 grammi) e consumi elevati (7 grammi o più al dì).

 

Ne è emerso che quei partecipanti che si assestavano su un consumo di 4-5 grammi al dì avevano il minor rischio di morte e di soffrire di patologie cardiovascolari quali infarto e ictus.

 

 

CONTINUA A LEGGERE

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019