Excite

Stufe a pellet, pareri e consigli

Anche se le stufe a pellet sono molto richieste sul mercato, c’è ancora una larga schiera di persone che pensa che esso sia dannoso per la salute. Per evitare ogni dubbio, come sempre, la cosa migliore da fare è conoscere a fondo questo materiale di combustione. Il pellet non è null’altro che la segatura residua della legna, trattata, ovvero essiccata e pressata ad lata pressione.

Se anche subisce dei trattamenti, nel pellet rimane la legnina, che è estremamente legante- e quindi consente di non usare additivi e poterlo sfruttare così, come combustibile ecologico. Il pellet, infatti, viene considerato pulito anche per le braci che produce: molto poche ed utilissime se avete un giardino come fertilizzante naturale.

Come sono venduti i pellet? Si possono comprare sacchi da 15 kg o in confezioni industriali da 600 a 1000 kg. La legge italiana non ha una direttiva in materia ma è bene rispettare degli standard europei, illustrati nella normativa DIN 51731. Il pellet di qualità è riconoscibile: presenta una superficie liscia e lucida.

Potete rendervene conto anche attraverso una prova pratica: prendete un po’ di pellet ed immergetelo in una bacinella: se il pellet è pregiato, affonderà subito, mentre se è di bassa qualità, tenderà a rimanere a galla. Verificate, inoltre, sempre, che le buste che lo contengono siano completamente asciutte e non umide: l’umidità è il peggior nemico del pellet, poiché lo depaupera del potere calorifico.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017