Excite

Stufe a pellet, regole per la pulizia e la manutenzione

Le stufe a pellet hanno bisogno di una manutenzione ed una pulizia non continua ma sicuramente degna d’attenzione. La cenere che si accumula nei suoi comparti deve essere ripulita facendo attenzione agli strumenti che si utilizzano. Ad esempio, scopa e paletta sono vivamente sconsigliate: rischiereste di spostare soltanto la cenere.

Per le stufe a pellet, anche un aspirapolvere di media qualità, risulta poco utile. In primo luogo perché lo si sottopone ad uno sforzo sul filtro che comporterebbe il cambio immediato ed il consumo di molti sacchetti, ed, in secondo luogo, perché non tutti gli aspirapolveri sono adatti a questo tipo di pulizia.

C’è un prodotto adatto proprio per le stufe a pellet: si tratta di Cenerello e lo produce la Vortice. Costa circa 40 euro e funziona abbinato ai più comuni aspirapolvere in commercio. Esso raccoglie tutti i tipi di cenere fredda ed è particolarmente indicato per stufe, caminetti, barbecue.

Mediamente le stufe a pellet vanno pulite una o due volte alla settimana ma dipende molto dal tipo di stufa, da quanto scaldiamo e dalla qualità dei pellet che possono fare più o meno cenere residua. Una o due volte l’anno si può fare una pulizia “approfondita”: smontando tubi e pezzi in modo da eliminare qualsiasi traccia di cenere residua.

foto © binigiorgio.com

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017