Excite

Guida all'acquisto dei tappeti orientali delle migliori marche

  • Sxc.hu

Pensando all'acquisto di tappeti orientali, vengono spesso in mente trasmissioni televisive e riproduzioni non proprio accurate; qualche volta si tratta di professionisti, come nel caso del marchio Iranian Loom, che vantano un assortimento originale proveniente da Afghanistan, Caucaso, Cina, India, Iran, Nepal, Pakistan, Russia e Turchia, e una buona selezione di prezzi. Altre volte, però, per un acquisto così delicato e personale, molti preferiscono visite sul posto e ispirazioni veramente motivate: se ci si trova a Roma, Torino o Milano, ecco quindi le gallerie migliori per un primo approccio agli intrecci più esotici.

Heriz

Nei pressi di piazza Bologna, la galleria Heriz di Roma con filiale a Teheran spicca per l'eleganza silenziosa con cui continua a rappresentare negli anni il polo capitolino per gli appassionati dell'intreccio persiano e del fascino d'Oriente. Negli oltre quattrocento metri quadri di show-room, la galleria espone i pregiatissimi Isfahan, da 1.345 euro a 3.645, oppure i delicati e femminili Kashan, da 1300 euro in su, o ancora i famosi e antichissimi Tabriz, da 693 euro a 5.110 (da ricordare che il noto tappeto lungo dodici metri, esposto a Londra e risalente al Cinquecento, è proprio un Tabriz). Una visita è assolutamente da considerare, se si pensa all'acquisto di uno o più tappeti orientali delle migliori marche.

Sabahi Collection

Quattro piani di esposizione per la galleria più nota di Torino, e forse dell'intera regione; ma non di soli splendidi tappeti è fatta una visita da Sabahi. Qui i più sensibili al richiamo dell'Est possono apprezzare conferenze e seminari, laboratori e sessioni di restauro: i tappeti esposti sono lavorati in Anatolia, in Persia e in Azerbaigian dalle discendenti delle antiche tessitrici, mentre le fasi di lavoro sono coordinate da Taher Sabahi, gallerista che traduce l'esotismo delle sue origini per una metropoli moderna: questioni "prosaiche" come prezzo e disponibilità vengono trattate direttamente nello show-room.

Persian House

Il marchio lombardo offre il suo vasto assortimento anche al resto della penisola, con consegne assicurate e sovrapprezzi di pochi euro. All'interno del catalogo spicca la delicatezza dei persiani più antichi, il caratteristico tappeto stretto Jaijim, da 750 euro a 1.930, o ancora la perfetta manifattura dei modelli più recenti (magari con "solo" cento anni sulle spalle, come lo Zigler, da 540 euro a 6.600). Persian House tratta anche dimensioni su richiesta, nel caso di alcuni modelli nepalesi.

In alternativa alle visite in sede, il settore di tappeti orientali online più affidabile degli ultimi anni è Carpet Vista, che gestisce modelli pakistani, afghani, iraniani e persiani; le centinaia di offerte presenti nel catalogo partono da 172 euro fino a 21.000, e propongono anche selezioni di rose di colori predefinite, l'ideale per chi sta arredando sulla base di un progetto già avviato. Infine, solo per chi non vuole limiti nella personalizzazione della sua casa, la riserva Exclusive del marchio svedese: da 22.000 a 140.000 euro per tappeti prodotti in un unico modello irripetibile, dalla datazione attestata, in alcuni casi risalente a oltre cento anni fa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017