Excite

Voglia di calore? Regalarsi la sauna finlandese

Ricavare un vero e proprio centro termale all’interno della propria taverna, o ancora tra le pareti della camera, del soggiorno o del bagno: chi non sognerebbe di potersi concedere una pausa benessere a piacimento, per necessità fisioterapiche o per un semplice desiderio di relax? Un sogno accattivante soprattutto quando il termometro scende sotto zero e tutto sommato non impossibile da realizzare. Regalarsi una sauna finlandese è infatti una di quelle scelte che prevedono costi molto variabili e non sempre contenuti, ma con una sicura contropartita in termini di qualità della vita.

In Finlandia si stima che esistano oltre un milione e mezzo di saune, ricavate non solo all’interno di case e hotel ma persino sui traghetti, dove si perpetua la tipica gestualità che prevede l’utilizzo del mestolo per gettare acqua sulla stufa così da produrre il tipico sbuffo di vapore.

Circolazione sanguigna, vie respiratorie, iper-ipotensione sono solo alcuni degli aspetti che traggono beneficio da questo rilassante rito, facilmente replicabile anche in versione domestica visto che le strutture prefabbricate destinate alla sauna sono considerate alla stregua della doccia o della vasca da bagno ai fini edilizi.

Le valutazioni preliminari riguardano in particolare il fabbisogno elettrico tenendo presente che una cabina di 1x1,80 mq può assorbire circa 3 kw. La gamma di prezzi varia significativamente, una delle proposte più economiche in commercio al momento è ad esempio la sauna in legno d’abete nordico 100 x 110 offerta da Spezzoni Saune al prezzo promozionale di 1270 euro + IVA.

Una delle soluzioni più spesso privilegiate è inoltre sempre più spesso la bio-sauna, sorta di compromesso tra la sauna finlandese e il bagno turco che riduce le temperature in cabina portandole intorno ai 40 gradi.

(foto © Spezzoni)

living.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017